Edamame: mangiane (a casa), cresci e stai bene

Edamame: mangiane (a casa), cresci e stai bene

edamame

Edamame. Alla fine ho ceduto ed eccomi a mangiare in un orrendo ristorante giapponese. Ovviamente gestito da cinesi. Mai mangiare in questi ristoranti, i rischi sono altissimi e si ingurgitano porcherie di ogni tipo.

Ma alla fine ero lì e almeno mi sono consolato mangiando Edamame. Lessata e salata è buona al gusto e ottima in termini di qualità nutrizionale. In Oriente lo chiamano “fagiolo dello stelo”. In realtà non stai mangiando un fagiolo. Ma soia. Parliamo di una varietà di soia. Qui si aprirebbero mille rischi con il tema della transgenicità, ma questa volta te li risparmio.

Le mangi come le ciliegie: inizi con la prima e non riesci a fermarti finchè il piattino che ti portano è vuoto.

La caratteristica dell’edamame, oltre alla serialità nell’ingurgitazione, è che ha ottimi valori nutrizionali.

Quantità per 100 grammi
Calorie 122
Grassi 5 g
Acidi grassi saturi 0,6 g
Acidi grassi polinsaturi 2,2 g
Acidi grassi monoinsaturi 1,3 g
Acidi grassi trans 0 g
Sodio 6 mg
Potassio 436 mg
Carboidrati 10 g
Fibra alimentare 5 g
Zucchero 2,2 g
Proteina 11 g
Vitamina C 6,1 mg Calcio 63 mg
Ferro 2,3 mg Vitamina B6 0,1 mg
Magnesio 64 mg

Come vedi più del 10% di quello che mangi è proteina. Proteina vegetale, quindi di migliore assimilazione. Ottima per chi vuole far crescere i muscoli. Va sottolineato anche il suo contenuto significativo di vitamina C (che probabilmente in parte diminuisce dopo la cottura), che rende l’edamame particolarmente appetibile. Ottima la presenza di grassi insaturi, che aiutano la giusta regolarizzazione della presenza di colesterolo nel sangue. E importante anche la presenza di ferro. Aggiungo che sono presenti anche isoflavoni, sostanze simili agli estrogeni, che oltre ad essere antitumorali aiutano le donne nelle problematiche della menopausa.

Insomma, vale la pena mangiare edamame. Se puoi però non farlo in un risorante cinese-giapponese, ma fallo in casa. Sono in commercio edamame prodotti in Italia, con le garanzie del caso.

Edamame: mangiane (a casa), cresci e stai bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *