Ricetta di Natale top: stinco di maiale al forno con patate e mele

Ricetta di Natale top: stinco di maiale al forno con patate e mele

ricetta di natalericetta di natale

Ho assaggiato una ricetta di Natale che rimane buona 365 giorni all’anno, caldo permettendo. Ieri ho infatti mangiato uno stinco di maiale al forno, accompagnato da patate con la sabbiolina e mele al forno con rosmarino. Benedetto sia il maiale e chi ha scoperto che si poteva mangiare! E benedetto quello che ha inventato il fuoco e tutto il resto. Certo, per affrontarlo bisogna avere un apparato digerente pronto ad accogliere carne di maiale stracotta, olio cotto insieme alle patate. E le mele cotte, ma quelle le digeriscono anche gli intestini dei centenari.

Una bontà straordinaria che qualunque omnivoro dovrebbe assaggiare. Un omnivoro mangia, non cucina. Non ti do la ricetta ma ti dico come fartelo fare come ricetta di Natale per andare in brodo di giuggiole.

  1. Stinco di maiale. Ovviamente è fondamentale che lo stinco sia buono, perchè da quello dipende buona parte del risultato. Bisogna che sia un po’ grasso, ma non troppo, e che sia cotto al punto giusto. Sennò diventa troppo duro o rimane troppo morbido. Scegli sempre la carne giusta!
  2. Patate. Le patate migliori sono quelle fatte “con la sabbiolina”, ossia patate cotte al forno, possibilmente con poco olio, perchè è quello che le rende pesanti e indigeribili. Ma la “sabbiolina” non è altro che una aggiunta di pan grattato che le rende molto più gustose e gradevoli alla lingua.
  3. Le mele cotte. Si sa che maiale e mele vanno molto d’accordo. Se poi le mele le fai al forno e aggiungi del rosmarino gli aromi si mischiano e trasformano il sapore in qualcosa di straordinariamente armonico.

E voilà. Il gioco è fatto. Mettici a fianco un bel calice di vino rosso e hai la miglior ricetta di Natale che si potesse immaginare.

ricetta di natale

 

Ricetta di Natale top: stinco di maiale al forno con patate e mele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *